Avezzano, Cinema e Ambiente 2019 – stasera il closing a Castello Orsini

Chiude col botto la seconda edizione di Cinema e Ambiente 2019, rassegna cinematografica internazionale ideata dal regista avezzanese Paolo Santamaria, con la collaborazione della cooperativa Ambecò 

Questa sera, alle ore 21, presso il Castello Orsini Colonna di Avezzano, chiuderà il festival cittadino un capolavoro del regista Matt Ross: “Captain Fantastic“, un film girato nelle foreste del Pacifico Nord-occidentale e già vincitore del premio per la miglior regia nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes 2016. Dalle 20:30 alle 21:30 si terrà, inoltre, un evento sensoriale e verranno spente le luci del Castello Orsini, e del Palazzo comunale, per aderire alla “Earth Hour“, l’iniziativa promossa dal Wwf in tutto il mondo per sensibilizzare sul riscaldamento globale.


Nella serata di venerdì è stato premiato come miglior cortometraggio, il documentario “Animal Park” del regista toscano Antonio Spanò , un film ambientato nel Virunga National Park, il più antico ed importante parco della Repubblica Democratica del Congo. Il film sta tuttora partecipando ad altri festival internazionali e nel 2014 è stato selezionato per il David di Donatello: è stato inoltre il documentario italiano più premiato del 2014.

Quella di quest’anno è stata un’edizione che ha riscosso un notevole successo  – dichiara Rosalia Ciciotti di Ambecò, coorganizzatrice del Festival – cospicua la partecipazione della cittadinanza avezzanese, sempre sensibile alle tematiche ambientali“.
Cinema e ambiente è un progetto nato dalla necessità di promuovere una riflessione critica su tematiche legate ai rifiuti e allo sviluppo sostenibile, attraverso l’immediatezza del linguaggio cinematografico – afferma il direttore artistico Paolo Santamariapiù di quaranta i film riguardanti la salvaguardia ambientale proiettati nella cinque giorni cinematografica cittadina. Cortometraggi e lungometraggi selezionati tra più di 1300 pellicole realizzate in tutto il mondo. Un festival di spessore culturale elevato ideato con il chiaro scopo di responsabilizzare e coinvolgere i cittadini, di tutte le provenienze e tutte le età, verso l’amore per la propria Terra”.

Print Friendly, PDF & Email