ASL 1- Vergogna ad Avezzano: Personale sanitario tamponato in container per maiali e cinghiali. Foto esclusive

Ad Avezzano succede anche questo. I Tamponi per il personale sanitario in forza nelle strutture Asl di Avezzano vengono eseguiti in un container riservato alle ispezioni di suini e cinghiali.

Per la precisione, è successo questa mattina e si ripeterà anche domani. Il teatro di questa vergogna non è la Thailandia colpita dallo tsunami, la Siria distrutta dalla guerra o una qualsiasi zona del mondo nelle prime ore di un terribile post terremoto. No, tutto questo avviene nella sede del Distretto sanitario di base in via Monte Velino, ad Avezzano.

Ad Avezzano succede anche che decine di medici, infermieri e amministrativi, in servizio presso gli uffici avezzanesi della Asl, per la prima volta dall’inizio dell’emergenza sanitaria vengono sottoposti solo ora allo screening con tamponi. Già questo è uno scandalo, ma a quanto pare sono stati capaci di farlo senza il minimo rispetto per la dignità professionale e umana dei dipendenti Asl.

La cosa vergognosa, infatti, è che il luogo scelto per somministrare tali tamponi al personale sanitario – e a indicarlo sono gli stessi funzionari della Asl 1 – è il “Container situato nei pressi del DSB in via M. Velino ad Avezzano”.

E’ lo stesso container destinato, come recita il cartello apposto sul cancello e sulla porta, alla “Ispezione dei cinghiali cacciati e dei suini macellati a domicilio”. GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

I primi tamponi al personale Asl sono stati effettuati oggi, martedì 22 dicembre, esattamente nel pressi del container indicato dalla Asl1, come testimoniato dalla nostra galleria fotografica.

ATTENZIONE – Si avvertono gli utenti che domani, mercoledì 23 dicembre, presso lo stesso container, per evitare accavallamenti tra suini e personale sanitario si osserverà il seguente orario, dando la precedenza ai suini: dalle ore 8.30 alle 10.30 il contaniner è riservato ai suini e cinghiali, dalle ore 11.30 alle 13 si riprenderà invece con i tamponi anticovid al personale sanitario. Così ha deciso la dirigenza Asl.

VAI ALLA SEZIONE SPECIALE “EMERGENZA CORONAVIRUS”:

Print Friendly, PDF & Email