Amministrazione Di Pangrazio e Comunicazione Istituzionale – Disposti altri 14mila euro per “servizi multimediali”

di Claudio Abruzzo, Lapo Kalisse e Franco Massimo Botticchio

L’amministrazione Di Pangrazio “investe” altri soldi pubblici nella gestione della comunicazione istituzionale e, dopo la nomina del nuovo addetto stampa e i rinnovi degli incarichi ai vari membri dello Staff, avvenuti solo pochi giorni addietro,  dispone un’altra spesa di 14 mila euro per l’erogazione di “Servizi Multimediali”. L’affidamento di questo servizio è stato rinnovato fino al 31 dicembre a una ditta esterna, la A.L.E. Srls, di proprietà di Germanico Patrelli,  direttore responsabile del quotidiano online marsicaweb.it  e membro, fino allo scorso marzo, dello staff del sindaco di Avezzano.

“Servizi Multimediali” e “Identità visiva dell’Ente”

Ad Avezzano anche la gestione dei Servizi Multimediali dell’Ente viene affidata ad una ditta esterna: sembrerebbe infatti che il nutrito staff del sindaco Giovanni Di Pangrazio non sia sufficiente a gestire tutte le prestazioni richieste dalla – si fa per dire – ”iperattiva” – amministrazione comunale.

E così, con Determinazione numero 810 dell’8 luglio 2022, il Dirigente Giampiero Attili ha rinnovato l’affidamento per l’”l’erogazione di Servizi Multimediali” alla ditta A.L.E. Srl di Germanico Patrelli, Società a Responsabilità Limitata Semplificata nata nel 2019 con sede ad Avezzano, capitale 2.500 euro; Stato attività: Inattiva.

La collaborazione con la società di Patrelli, che era iniziata il 21 aprile scorso, è stata prorogata  fino al 31 dicembre 2022 per un importo lordo, per soli sei mesi, di 13.664 euro: terminata la fase sperimentale, durata tre mesi, il Comune di Avezzano ha valutato il servizio erogato dalla ditta come “soddisfacente” e “professionale” e corrispondente all’esigenze previste dall’ente, finalizzate all’attività di “supporto alla ideazione, progettazione creativa e gestione di contenuti multimediali per le attività di comunicazione istituzionale volta alla promozione di eventi culturali e turistici, sia tramite i canali tradizionali che attraverso i social network”.

Come precisato nella determina di affidamento, il Comune ha ritenuto “conveniente” proseguire la collaborazione con la ditta A.L.E. Srls, anche “al fine di consolidare i modelli di comunicazione sviluppati per le diverse piattaforme sociali” e addirittura per “favorire il processo di affermazione di identità visiva dell’Ente”.

Il rinnovo dell’affidamento per servizi multimediali alla A.L.E. Srls è sintomatico della gestione della spesa pubblica da parte della attuale amministrazione comunale di Avezzano. Un’ossessione, quella del sindaco Di Pangrazio per la comunicazione istituzionale, che è costata finora alla collettività circa 441 mila euro; e siamo solo a metà mandato. Uno sperpero di denaro pubblico utilizzato per pagare un esercito di Comunicatori che, almeno sulla carta, dovrebbero svolgere grossomodo tutti lo stesso ruolo.

Pratiche, a nostro modesto avviso poco commendevoli, quelle messe in atto dall’amministrazione comunale, che dovrebbero far riflettere l’opinione pubblica ma che rimangono sistematicamente al di fuori dell’agenda dalla stampa locale. Secondo i soliti maligni tale distorsione del sistema informativo sarebbe attribuibile a una sorta di strategia da parte dell’amministrazione Di Pangrazio finalizzata alla gestione del consenso e al controllo della stampa e perpetrata attraverso micro assunzioni tra i membri dello staff di molti giornalisti (e persino direttori responsabili) delle piu’ importante testate giornalistiche locali, e mediante incarichi affidati a ditte che editano molte testate locali.

Print Friendly, PDF & Email