Altec e Telespazio firmano intesa con ESA per la missione Space Rider

Altec (Thales Alenia Space 63,75% e ASI 36,25%) e Telespazio, una joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%), hanno firmato oggi un contratto con l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per la gestione del segmento di Terra e delle operazioni della missione Space Rider.

Space Rider é un veicolo spaziale senza pilota con circa 600 chil di capacita’ di carico in grado di realizzare esperimenti scientifici e tecnologici in condizioni di microgravita’, in un’orbita a circa 400 km di altezza. A fine missione rientrerà in sicurezza sulla Terra, garantendo cosi’ il pieno recupero del carico. Il veicolo, riutilizzabile, verra’ costruito da un team industriale capitanato da Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%), e da Avio, e sara’ composto da due elementi principali: l’Avum Orbital Module (Aom) e il Re-entry Module (Rm). L’unita’ realizzata con il contratto di sviluppo potra’ sostenere un minimo di 5 missioni, oltre al lancio inaugurale.

Le missioni, della durata minima di 2 mesi, saranno lanciate dallo spazio porto europeo di Kourou, in Guyana Francese, a bordo del vettore Vega-C, e si concluderanno con un atterraggio autonomo. Nell’ambito della missione Space Rider, Altec e Telespazio avranno la responsabilità di gestire l’intero segmento di terra e le successive operazioni di missione e agiranno come Co-Prime, in maniera integrata.

Altec “sara’ responsabile della gestione degli esperimenti scientifici e tecnologici a bordo del veicolo durante la fase di missione nominale, e sara’ responsabile di gestire la fase di missione relativa al rientro atmosferico non distruttivo del veicolo. Telespazio é responsabile delle attivita’ di sviluppo, integrazione e validazione del Vcc-Oc (Vehicle Control Centre-Operations Control) e dello sviluppo, validazione ed esecuzione delle operazioni di volo, sia per la fase Leop (Launch and Early Orbit Phase) che per la fase di ‘routine’. Inoltre, Telespazio sara’ responsabile della realizzazione e della gestione del Ground Stations Network.

Tutte le operazioni di volo saranno gestite dal Centro spaziale del Fucino. Da qui Telespazio controllera’ la fase di rientro in atmosfera dell’Avum Orbital Module, mentre Altec avrà la responsabilita’ delle fasi di rientro e atterraggio del Re-entry Module (Rm), che seguira’ dal Vcc-Lc (Vehicle Control Center- Landing Control), parte integrante del centro di controllo del veicolo e ospitato presso il proprio Centro spaziale a Torino. Lo stesso centro ospiterà anche il Payload Ground Control Center, da cui Altec gestira’ gli esperimenti durante la fase orbitale della missione.

Print Friendly, PDF & Email