Alberi di ferro, animali di plastica, incivili di mer*a

orsi mingitori

Oscar R. residente a piazza del mercato, lo slargo adiacente a via dei Consiglieri, oggetto di riqualificazione ancora in corso, ci ha segnalato l’inciviltà di qualche ignoto il cui cane ha offerto il proprio contributo per “decorare” il manto erboso appena steso (abbiamo preferito censurare l’immagine di copertina per evitare rappresentazioni troppo esplicite).

Ciò che dà più fastidio al cittadino è l’uso, che potremmo definire eufemisticamente improprio, delle aree pubbliche: come si capisce dalle figure collocate negli appositi spazi, l’aiuola per i bisogni “grossi” è quella accanto.

L’aiuola di piazza del mercato peri bisogni “grossi”

I canidi blu, in posa inequivocabile, dovrebbero dare indicazioni chiare su quali siano le finalità del pratino su cui sono collocati agli avventori che, in una società multietnica e multiculturale, potrebbero aver difficoltà a leggere i cartelli scritti in italiano.

La postura degli orsi rossi, invece, indica chiaramente l’aiuola per le cose “più leggere” che, in questo caso, è stata usata al posto di quella coi cani blu.

Come cittadini non possiamo che unirci allo sdegno dei residenti di via dei Consiglieri, stigmatizzando il comportamento di chi vuole vanificare lo sforzo compiuto dall’amministrazione comunale per rendere la città di Avezzano un posto più vivibile.

Print Friendly, PDF & Email
Lapo Kalisse è uno sciamano informatico e guaritore di gadget tecnologici. Dopo una lunga esperienza maturata come consulente ha acquisito la consapevolezza che l’informatica è lungi dall'essere una scienza esatta e, quindi, ha cominciato ad applicare metodologie animistiche all’IT.