Abruzzo – Stanziati 16 milioni di euro per il sistema depurativo e fognario

Per l'adeguamento degli impianti di depurazione di Sulmona e Avezzano sono stati destinati rispettivamente circa 4 milioni 185 mila euro e 5 milioni 265 mila euro.

Stanziati 16 milioni di euro per il settore depurativo e fognario. A comunicare l’approvazione della delibera di Giunta é il vicepresidente della Giunta regionale dell’Abruzzo con delega al Sistema idrico integrato, Emanuele Imprudente: “Abbiamo voluto dare un’accelerazione al processo di adeguamento, ampliamento e potenziamento degli impianti di depurazione e collettamento fognario regionali– spiega- settore da sempre critico, ma particolarmente sollecitato in questo periodo di emergenza a causa degli interventi straordinari per la pulizia delle strade e delle aree pubbliche per la sanificazione da Covid-19 e dell’innalzamento dei consumi idrici domestici“.

Emanuele Imprudente

Sarà l’ente gestore del Servizio, l’Ersi, a portare avanti gli interventi e gestire le risorse, in modo da garantire – sottolinea Imprudente – un’efficace e celere realizzazione delle opere. Il finanziamento é stato possibile grazie alla rimodulazione delle risorse e l’utilizzo delle economie derivanti dai minori costi dei progetti già realizzati. Quelli che saranno messi a disposizione riguarderanno quindi l’adeguamento degli impianti di depurazione di Sulmona e Avezzano ai quali sono stati destinati rispettivamente circa 4 milioni 185 mila euro e 5 milioni 265 mila euro. A Casoli e Gissi, oltre che l’adeguamento dell’impianto, i lavori riguarderanno anche i collettori fognari con risorse stanziate rispettivamente quantificate in 2 milioni 205 mila euro e 1 milione 710mila euro. Un milione e 140mila euro saranno invece destinati al collettore fognario di Tamarete, frazione del Comune di Ortona. Altri 500 mila per lo stesso tipo d’intervento saranno investiti per l’adeguamento collettori fognari terminali a servizio di Vasto Capoluogo, località Punta Penna. Per il revamping dell’impianto di depurazione del Comune di Rapino sono stati invece previsti interventi per 295mila euro. Altri 615 mila euro serviranno invece a realizzare opere infrastrutturali per l’adeguamento dell’impianto di depurazione comunale di Rocca Calascio. Infine l’ultima tranche di 157mila euro é stata assegnata all’adeguamento dell’impianto di depurazione Bagno-Pianola nel comune de L’Aquila“.

Print Friendly, PDF & Email