AAA – Cercasi disperatamente editore e direttore marsicanews per regolamento di conti

A lanciare sul web questo curioso appello sono Angelo Venti e Claudio Abruzzo, da giorni alla disperata ricerca dell’identità dell’Editore e del Direttore responsabile di marsicanews.com: questa testata online è accusata dai due di aver rubato loro un articolo. E’ partita così, seguita da una ricca serie di colpi di scena, quella che si sta trasformando in una vera e propria “Caccia al fantasma”.

Intanto va precisato che tutto inizia perché i nomi dei due ricercati – contrariamente a quanto previsto dalle leggi sulla stampa – almeno fino a qualche giorno fa non erano pubblicati nella gerenza della testata e nemmeno nelle altre pagine del sito web.

Ad alimentare il mistero, anche le voci fantasiose che circolano nell’ambiente in merito alla reale proprietà di marsicanews: si mormora di scalate, alleanze indicibili e addirittura di editori ombra. Voci tutte molto suggestive e tutte altrettanto difficili da verificare. Ma a colorare ulteriormente di giallo la vicenda, infine, ha contribuito la recentissima apparizione sul sito web della testata della pagina “Contattateci”, con pubblicata la seguente dicitura:

MarsicaNews é una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Avezzano (AQ) al progressivo n. 3 del 2013 , editata da Ruscitti Antonio – sede legale in Avezzano, direttore responsabile Paolo Zanone”.

Ed è stata, questa, la classica goccia che fa traboccare il vaso

Secondo Abruzzo e Venti nella frase sopra riportata, l’unica cosa certa è il nome della testata e il numero di registrazione al Tribunale, mentre tutto il resto, scandiscono, è f-a-l-s-o.

Precisano infatti i due: “Intanto l’indirizzo completo della sede legale non viene indicato. Grazie poi ai risultati delle nostre ricerche, nutriamo molti dubbi che l’editore della testata sia una persona fisica e infine abbiamo forti riserve anche sul fatto che il Direttore responsabile Paolo Zanone esista realmente”.

ATTENZIONE! Aggiornamenti: A dieci ore dalla pubblicazione di questo nostro articolo, la pagina “Contattateci” di marsicanews è stata aggiornata e il direttore responsabile cambia sesso: “Paolo Zanone” è stato sostituito da “Paola Zanone”. Secondo i documenti in nostro possesso, comunque, anche questo nuovo nominativo è FALSO.

Ci si troverebbe, insomma, in presenza di una serie di false dichiarazioni e domande che, messe tutte in fila, fanno scattare più di un campanello d’allarme. Elementi di un certo rilievo che spingono ad approfondire una questione che investe un tema molto scottante, quello cioè della trasparenza dell’informazione.

Tutto quello che avreste voluto sapere su Marsicanews e non avete mai osato chiedere

Come già detto, la testata marsicanews.com ha pubblicato un articolo senza l’autorizzazione degli autori. Si tratta in particolare dell’articolo “Sistema sanitario – Il giudice: «Lo Stato sta capitolando davanti alla difesa di Aratari»” (pubblicato il 28 febbraio scorso sulla testata site.it), che è stato poi indebitamente ripubblicato integralmente il 4 marzo su marsicanews.com con il titolo cambiato in “Falsi invalidi. Dichiarazioni shock nel processo ad Arnaldo Aratari”: uniche modifiche il titolo, la foto e la cancellazione delle firme dei due autori, Claudio Abruzzo e Angelo Venti.

Un classico e lampante esempio di plagio. Un caso frequente che si risolve di solito contattando privatamente il direttore e l’editore della testata autrice della violazione, per tentare magari una composizione bonaria prima di rivolgersi, eventualmente, al tribunale.

La cosa messa così è facile a dirsi, ma per i due derubati si rivela invece difficile a farsi: per contattare gli autori dello scippo, infatti, devono prima conoscerne l’identità.

E l’identità dei due rimane ignota perché sul sito non si trova: uno smacco che per Abruzzo e Venti – con in tasca una laurea in scienza dell’investigazione il primo e insignito del Premiolino 2010 per il giornalismo d’inchiesta il secondo – suona come una vera e propria provocazione a cui non possono e non vogliono stare. Così, per una questione di principio, comincia una curiosa avventura che vale la pena di essere raccontata per bene e dall’inizio.

Caccia ai fantasmi

Appena ricevuta la segnalazione dell’articolo copiato – racconta un perplesso Claudio Abruzzoho cercato sul sito di marsicanews il nome dell’editore e del direttore”. Nonostante l’obbligo per qualsiasi testata giornalistica di indicarli nella gerenza insieme ad altri dati identificativi, arriva la prima sorpresa: “I nomi non si trovano. Ho trovato solo, ben imboscato, il numero di registrazione della testata in Tribunale: n. 3/2013”. E questo numero, insomma, è l’unica traccia concreta da cui partire.

Registro stampa

Il passaggio successivo è il Registro stampa presso il tribunale di Avezzano: la lettura del fascicolo n. 3/2013 riserva molte sorprese, rivelando la tormentata storia di questa testata giornalistica marsicana.

Quello che si intuisce dalle carte, in particolare, è il rapporto difficile tra la proprietà di Marsicanews e i vari Direttori responsabili che si succedono ad un ritmo sempre più rapido alla guida della testata.

Altro elemento che induce alla riflessione sono le modificazioni interne alla proprietà, occultate di fatto dietro l’associazione che finisce così per svolgere una funzione, diciamo, schermante.

Sono almeno 3 i cambi di Presidente dell’associazione proprietaria che vengono fotografati solo incidentalmente dalle comunicazioni intercorse con la Cancelleria del tribunale.

Il fascicolo n. 3/2013

E’ il 17 settembre 2013 quando il Presidente del Tribunale Eugenio Forgillo ordina l’iscrizione nell’apposito Registro stampa presso la cancelleria del quotidiano online “Marsicanews”, con Direttore responsabile Luca Di Giampietro.

Al fascicolo è allegato lo Statuto di un’associazione culturale denominata “La Marsica a.a.c. – o.n.l.u.s.” e indicata come proprietaria della testata, insieme all’Atto costitutivo della stessa, datato 28 agosto 2013. Da quest’ultimo risultano solo 3 soci fondatori: Ruscitti Antonio, Ruscitti Andrea e Salucci Maria, eletti nell’ordine Presidente-amministratore, Segretario e Tesoriere dell’associazione.

Il 23 marzo 2015 il Direttore Luca Di Giampietro rimette le sue dimissioni e il successivo 9 aprile il Presidente del tribunale comunica all’associazione proprietaria che senza direttore la testata non ha più i requisiti per proseguire nelle pubblicazioni. E succede un primo fatto curioso: a prenderne visione il 10 aprile è il presidente dell’associazione Ruscitti mentre il 24 aprile 2015 è il nuovo presidente Aleandro Mariani a comunicare la nomina del nuovo Direttore responsabile, Dario Pallotta.

Il 22 aprile 2016 anche Dario Pallotta si dimette e il fascicolo comincia a ingarbugliarsi: il 10 maggio il Presidente del tribunale emette un nuovo decreto in cui chiede alla proprietà di integrare la documentazione, ma lo indirizza forse per errore al vecchio presidente Antonio Ruscitti: il 6 giugno 2016 è comunque il nuovo presidente dell’associazione, Aleandro Mariani che comunica la sostituzione del direttore responsabile Pallotta con Idia Pelliccia.

Passano solo tre mesi e il 7 settembre 2016 si dimette anche Pelliccia. La sostituisce Monica Santellocco: a comunicarlo al tribunale il 30 settembre 2016 è un altro presidente ancora dell’associazione proprietaria: Mirko Marchione. Ad ottobre il Tribunale richiede una integrazione di documenti e il 28 novembre la Santellocco li consegna: il 14 novembre 2016 il presidente del tribunale ordina che venga trascritta entro 15 giorni la nomina della Santellocco come Direttore responsabile, in sostituzione di Idia Pelliccia.

Il 14 luglio 2017 nuovo colpo di scena. Monica Santellocco comunica al Presidente del tribunale di Avezzano di aver presentato le sue dimissioni da Direttore responsabile di Marsicanews. Allegata alla comunicazione, una interessante lettera datata 27 giugno 2017 in cui si rendono note una serie di presunte violazioni da parte della proprietà della testata, oltre a palesare l’esistenza di un conflitto tra le due figure di facenti funzione della proprietà: Aleandro Mariani e Mirko Marchione. Conflitti che, si legge nella lettera, si riflettono negativamente sui rapporti con il Direttore della testata.

Bisogna attendere ben 10 mesi prima che Mirko Marchione – in qualità di rappresentante legale di “La Marsica ACC” proprietaria della testata Marsicanews – il 7 maggio 2018 si decida a comunicare al Presidente del tribunale il nome del nuovo Direttore responsabile Andrea Bove.

Il Presidente del tribunale fa appena in tempo a ordinare, l’11 maggio, l’iscrizione di Andrea Bove sul registro stampa che questi a solo 2 settimane dalla nomina presenta – il 25 maggio 2018 – le proprie dimissioni, motivandole con “l’insanabile contrasto circa la politica editoriale e l’impossibilità di svolgere le proprie funzioni”.

Si arriva così al 28 maggio 2018, quando Mirko Marchione, sempre “in qualità di presidente della associazione a.a.c. La Marsica onlus” proprietaria della testata, dichiara che a subentrare ad Andrea Bove come Direttore responsabile di Marsicanews.com è la sig.ra Paola Zanoni, nata e residente a Roma.

Conclusioni

L’ultima modifica del Direttore responsabile che abbiamo verificato, la settimana scorsa, all’interno del fascicolo della testata marsicanews è quella relativa alla nomina della sig.ra Paola Zanoni.

Ed è proprio l’assonanza tra questo nome con quello di Paolo Zanone – cioè quello del presunto Direttore responsabile indicato alcuni giorni fa sulla pagina “contattaci” del sito marsicanews.com – che ci fa sospettare che quest’ultimo non sia affatto il vero Direttore responsabile della testata e che, anzi, c’è da dubitare anche della sua reale esistenza…

Stesso discorso vale per la proprietà della testata.

Secondo la visura effettuata la settimana scorsa, le carte contenute nel fascicolo conservato nel Registro stampa attestano che la proprietà della testata giornalistica marsicanews appartiene non ad una persona fisica ma all’associazione culturale denominata “La Marsica a.a.c. – o.n.l.u.s.”, mentre Antonio Ruscitti risulta come primo presidente dell’associazione e Mirko Marchione come l’ultimo. Pubblicare in questi giorni sulla pagina “contattaci” del sito marsicanews.com che la testata è attualmente “editata da Ruscitti Antonio” suonerebbe quindi alle nostre orecchie come notizia doppiamente falsa.

Stando così le cose, non resta che prendere atto che al momento le vere identità dell’Editore e del Direttore responsabile della testata giornalistica marsicanews sono da ritenersi sconosciute. Chiunque è in possesso di notizie attendibili può comunicarcele all’indirizzo mail: redazione@site.it

VAI ALLA SCHEDA COMPLETA CON GLI ALTRI ARTICOLI

Print Friendly, PDF & Email