55. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Chiesa Sant’Isidoro a Borgo Via Nuova di Avezzano

La Chiesa di Sant’Isidoro, iniziata nel 1968 è stata ultimata e inaugurata nel 1970; ubicata nella zona periferica di Avezzano, è composta da un’unica navata.

Il prospetto principale è un corpo simmetrico con profilo del tetto a due falde, con ingresso ubicato in asse centrale e scalinata antistante. Tutte le facciate sono rivestite di mattoncini nella parte bassa e intonacate nella restante parte.

La pianta della chiesa è longitudinale a unica navata di forma rettangolare. Struttura portante è costituita da pilastri e travi in cemento armato e solaio in latero cemento. La copertura è del tipo a capanna a due falde con sovrastante manto di tegole in laterizio.

 ll campanile in cemento armato, addossato alla struttura nella parte retrostante sinistra della navata, è del tipo a vela.

All’interno l’area presbiteriale risulta sopraelevata di un gradino rispetto al piano di calpestio della navata; la mensa d’altare, a pianta rettangolare, è rialzata di ulteriori tre gradini, l’ambone e la sede del celebrante sono in marmo.

Borgo Via Nuova è frazione del comune di Avezzano, dista 2,5 chilometri dal capoluogo marsicano, i residenti sono 360, circa 130 nuclei familiari. Sono presenti a Borgo Via Nuova complessivamente 179 edifici, dei quali 172 utilizzati. Di questi ultimi 113 sono adibiti a edilizia residenziale, 59 sono invece destinati a uso produttivo, commerciale o altri usi.

Le foto sono state scattate nei mesi di maggio 2013 e Aprile 2017, quelle degli interni sono state prese dal sito “chiese e parrocchie italiane”.

Print Friendly, PDF & Email
Antonino Petrucci
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.