45. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Asilo Infantile a San Benedetto dei Marsi

L’ASILO IERI E OGGI

<<Un interessante insinuarsi dell’edificio tra il costruito delle casette del paese fa questa scuola diversa dalle altre, sebbene i canoni architettonici siano gli stessi: pareti in mattoni in cui si aprono grandi porte-finestre verso lo spazio pavimentato delle aule all’aperto e verso l’ampio giardino.Si nota, rispetto ai disegni, una variazione nel prospetto sud che, invece di avere la parte centrale arretrata è avanzata a generare un ulteriore spazio interno. Ma la differenza si nota solo al confronto tra gli elaborati e il costruito, come se fosse stato lo stesso Vittorini a gestire la variazione tanto da far pensare che l’aggiunta sia avvenuta in corso d’opera.Belli e sintetici sono i dettagli del passaggio tra muri e tetto con l’inserimento di una trave a vista appena in rilievo dalle murature.>> (Da – OMAGGIO A MARCELLO VITTORINI – un archivio per la città – archivio Marcello Vittorini a cura di Angela Marino e Valeria Lupo)

IL PROGETTO

Il progetto dell’Asilo Infantile fu redatto a metà degli anni ’50 e fu inaugurato ad aprile del 1958 dal ministro Armando Spataro, nella foto il bambino Giovanni Cerasani gli consegna un mazzo di fiori.  

VEDUTA PROSPETTICA

La Scuola oggi è perfettamente funzionante e ben conservata.

Le foto a colori sono state scattate nel mese di aprile 2017.

Print Friendly, PDF & Email
Antonino Petrucci
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.