36. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Borgo Via Nuova Avezzano

PLANIMETRIA GENERALE DELL’INTERVENTO

PLASTICO DELL’INTERVENTO

Nel 1955 l’ing. Marcello Vittorini progettò il Borgo residenziale di via Nuova ad Avezzano, destinato ad ospitare ottantuno famiglie da insediare in altrettante abitazioni unifamiliari; il borgo era dotato di: case di abitazione, centro religioso e scolastico, centro commerciale, officine e falegnameria.

Le ottantuno cellule abitative furono suddivise in diciassette blocchi edilizi, cinque dei quali raggruppate in fabbricati a un piano e i restanti dodici fabbricati su due piani.

Al centro dell’insediamento fu previsto un nucleo di edifici a funzione pubblica con la piazza antistante al centro religioso.

La tipologia edilizia è caratterizzata da alloggi unifamiliari a due piani con doppio affaccio disposti a schiera, di cui sessanta a due piani e ventuno a un piano; costante è la cortina di rivestimento in mattoni di diversa colorazione…

BORGO VIA NUOVA OGGI

LA SCUOLA

Le foto a colori sono state scattate nei mesi di maggio 2013 e aprile 2017.

Print Friendly, PDF & Email
Antonino Petrucci
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.