35. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – il Villaggio del Bracciante a Caruscino di Avezzano.

Dal 1954 al 1956 l’ing. Marcello Vittorini fu a capo del Servizio opere edilizie dell’Ente per la valorizzazione del territorio del Fucino, a lui fu affidato il compito di completare la riforma fondiaria.

PLANIMETRIA GENERALE DELL’INTERVENTO E LOTTIZZAZIONE

Vittorini progettò la trasformazione fondiaria dei terreni di Caruscino e la costruzione del “Villaggio del Bracciante San Giuseppe”, nei pressi della frazione di San Pelino ad Avezzano, dove seguì il criterio delle “unità di vicinato”. L’intervento è parte di una serie di borghi rurali previsti dalla Riforma Agraria, in continuazione con l’opera di bonifica dell’ex lago Fucino.

Il nuovo insediamento di Caruscino era costituito da quattro blocchi di edifici di cui i primi sono su Via Valente, i secondi e i terzi su Via Sant’Andrea e il quarto in località Caruscino 109 (il borgo sorgeva in corrispondenza della progressiva chilometrica ferroviaria della linea Roma – Pescara). I quattro blocchi erano stati pensati come una serie di piccoli centri di aggregazione: borghi rurali che comprendevano residenze e servizi pubblici, già previsti in seguito all’opera di bonifica che comportò il prosciugamento del lago Fucino. Le planimetrie di progetto, sono conservate presso l’Archivio di Stato Sezione di Avezzano.

I forni comuni, costruiti tra un blocco e l’altro, di cui la maggior parte esistenti e alcuni ben conservati, si utilizzano ancora oggi in occasione delle feste patronali e nelle ricorrenze.

IL VILLAGGIO DEL BRACCIANTE OGGI

Le foto a colori sono state scattate il 31 marzo e il 9 aprile 2017, come si può vedere, del vecchio intervento si rilegge l’impianto urbanistico; mentre gli edifici hanno subito nel corso del tempo interventi di vario genere che ne hanno alterato le tipologie originarie con ampliamenti e adeguamenti dovuti alle nuove esigenze.

Print Friendly, PDF & Email
Antonino Petrucci
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.