Valentina Angelucci attacca il sindaco Tedeschi (video): “un’altra Regione, un altro Pd”

Una conferenza stampa che farà di certo discutere, quella tenuta questa mattina da Valentina Angelucci, candidata consigliere al consiglio regionale nella lista del Pd, a sostegno di Legnini presidente.

Valentina Angelucci, nel corso della conferenza stampa, ha prima illustrato le ragioni della sua candidatura, poi i motivi per cui si batte per un “Altro Abruzzo” e anche per un “Altro Pd”. E senza cadere nel politichese scandisce: “non è più tollerabile che personaggi che sostengono apertamente liste di altri schieramenti, si presentano poi nei congressi del Pd per votare il segretario”.

Ma non è finita qui. Alla domanda di indicare episodi e nomi specifici, Valentina Angelucci precisa senza peli sulla lingua: “Ad esempio il sindaco di Cerchio, Gianfranco Tedeschi”.

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA:

Valentina Angelucci – SCHEDA

Candidata alla carica di Consigliere regionale nella lista del Pd, 35 anni, Valentina è sposata con Federico da quasi sei anni e mamma di Gabriele, al suo primo anno nella scuola dell’infanzia di Luco dei Marsi. Valentina è un medico, a un anno dalla specializzazione in Nefrologia presso l’Università Federico II di Napoli. Da circa 18 mesi è anche Assessore del Comune di Luco dei Marsi, con deleghe a sociale, salute e cultura.

Valentina Angelucci concentra la sua campagna su tre temi: il lavoro, in particolare quello agricolo, lì dove si trovano le radici della sua famiglia; la salute, materia che conosce a fondo, elaborando molte idee per migliorare la sanità abruzzese; la tutela dell’ambiente, che associa alla tutela della salute umana ed anche alla green economy, come straordinario sviluppo delle opportunità di lavoro per le giovani generazioni abruzzesi.

Valentina Angelucci, a differenza degli altri candidati, ha rimarcato la forte esigenza di discontinuità, per la Regione Abruzzo ma anche per il Pd.

Ha rivendicato con forza il sostegno alla candidatura di Nicola Zingaretti alla Segreteria del Pd che propone un progetto di radicale ripensamento del partito. Per restituire al simbolo dignità e credibilità agli occhi dei cittadini. Gli stessi motivi che l’hanno spinta a sostenere la proposta allo stesso tempo autorevole e nuova di Giovanni Legnini candidato Presidente della Regione.

Valentina Angelucci crede in un “Pd pulito, coerente, con un’identità chiara e con delle regole che tutti rispettano”. A partire dal cambiamento di quel singolare costume che vede “amministratori del Pd non sostenere la candidatura di Giovanni Legnini, sostenere invece altri candidati alla Presidenza e, allo stesso tempo, rinnovare la loro iscrizione al partito e partecipare ai congressi”. Valentina Angelucci si candida per il Pd, quindi, anche per cambiarlo profondamente, a partire dal superamento di storture ed incoerenze così gravi.

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email