Una idea di 18 associazioni aquilane che diventa realtà. La Piazza d’Arti delle associazioni

Esiste l’Italia di chi prova a reagire all’indifferenza e alla sfiducia scegliendo di non essere solo spettatore ma di impegnarsi.
Questa Italia esiste anche a L’Aquila. Così, nell’estate 2009, associazioni di promozione sociale, artistiche e di volontariato si sono incontrate.
Soggetti diversi che si mettono insieme intorno a un tavolo e discutono un progetto comune di ricostruzione delle rispettive sedi associative.
Nasce così “Piazza d’Arti”, per iniziativa di 18 associazioni aquilane:
Comitato Arci Provinciale, Scout CNGEI, Arci Servizio Civile L’Aquila, Ricostruire Insieme – servizi all’immigrazione, Artisti Aquilani e Teatrabile, Mu.Sp.A.C – Museo Sperimen-tale d’Arte Contemporanea,  CSI – Centro Sportivo Italiano, Abruzzo Crocevia, I Solisti Aquilani, Genitori si Diventa onlus, APTDH – Associazione per la Promozione e la Tutela dei Diritti nell’Handicap, Comunità XXIV Luglio – handicappati e non onlus, Circolo Arci Querencia, Il Sicomoro – Commercio Equo e Solidale, AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla e Legambiente.
Dopo non poche vicissitudini, nell’aprile 2010 il Comune dell’Aquila formalizza l’assegnazione di una vasta area in via Ficara, il Dipartimento di Protezione civile impegna una donazione che copre le spese per i lavori di urbanizzazione primaria e la realizzazione dei basamenti delle strutture, e la Provincia contribuisce agli allacci delle utenze.
Nel frattempo ciascuna associazione si è attivata per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione delle sedi, con reti di solidarietà nazionale e internazionale (inclusi enti locali di altre regioni) capaci di mobilitare risorse economiche e lavoro volontario.
Il tutto per un obiettivo comune: far rivivere le esperienze di ogni singola associazione, dar vita a nuove iniziative e sinergie e, soprattutto, creare un luogo di aggregazione per la rinascita del tessuto sociale.
Insomma, ritrovare gli spazi per ripartire in un luogo collettivo, con intelligenze collettive, come in una piazza, anzi, una “Piazza d’Arti”.
Una piazza nuova e provvisoria, aspettando di essere riabbracciati dalla nostra città.
Per raggiungerci si può far riferimento a via dei Medici: prima rotonda per chi percorre la statale SS17 uscendo dall’Aquila, poi proseguire seguendo le indicazioni per l’ospedale).

Tratto da: SITe.it edizione stampata – numero zero dicembre 2010

Per scaricare il file pdf della rivista CLICCA QUI

File pdf del Dossier di Libera sull’Abruzzo CLICCA QUI

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email