Tornano i Clown in Ospedale

L’Associazione Culturale “Faro” è il rappresentante avezzanese della Federazione “Nasi Rossi Abruzzo”, un ente che ha l’obiettivo di portare il buon umore in giro per il mondo ed in particolare negli ospedali.
La Federazione nasce ad Avezzano e conta numerosi clown volontari che, muniti di un semplice strumento, il naso rosso, operano nelle case di riposo, negli ospedali abruzzesi ed in missioni umanitarie in Africa.
Mercoledì 29 ottobre, presso il reparto di pediatria dell’Ospedale di Avezzano, dopo una pausa estiva, i Clown del Faro hanno ripreso la loro attività, che li vedrà presenti, almeno una volta a settimana, in corsia.
Il reparto di Pediatria dell’Ospedale di Avezzano tornerà quindi ad animarsi di sorrisi, di canzoncine, di sketch, palloncini e colori.
“Portare gioia dove si vive un disagio. Sostenere la creatività e la speranza come antidoti per reagire alla sofferenza, al degrado, alla malattia, alla solitudine. Un naso rosso, un camice multicolore, una sacca che contiene le più strabilianti magie e il gioco è fatto: ecco il nostro gruppo di clown che si aggira giocondo tra i lettini e i corridoi, per donare ai bambini-pazienti un tratto alternativo e sognatore ad una condizione difficile, come quella della degenza”, ha dichiarato la Dott.ssa Serena Ferraro, Assistente sociale e responsabile del progetto.
E’ ormai il quarto anno che i Clown sono presenti ad Avezzano: la loro attività si è andata via via consolidandosi anche grazie alla collaborazione instauratasi con il reparto e la Scuola in Ospedale “Arcobaleno”, riscuotendo sempre più consensi ed interesse da parte della Comunità, si legge in una nota diramata dall’Associazione Faro.
” I nostri clown sono volontari che, che dopo un periodo di formazione di base, utile ad acquisire una competenza uniforme, sono sottoposti ad un allenamento costante. Coltivano lo spirito del clown, sviluppano quelle competenze tecniche, psicologiche e artistiche per sollecitare emozioni positive nei bambini, per ricordare a loro e a tutti che l’infanzia è tale solo se si nutre di gioco” ha concluso Mario Vitale, Presidente della Federazione Nasi Rossi Abruzzo.

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email