San Benedetto dei Marsi – Quando anche rinviare è colpevole

585
La demolenda (?) media di via San Cipriano, chiusa - per fortuna - dal 6 aprile 2009

Una nuova scuola media era stata finanziata per oltre 2 milioni di euro già nel 2011. Poi cambio di amministrazione, distinguo, rinvii. Tante le ipotesi, perdite di tempo e nuovi progetti, così la scuola ancora non c’è.
Le polemiche aumentano dopo Amatrice e Montereale. E succede anche questo: il sindaco che marcia contro se stesso, alla testa di un corteo di mamme “inferocite” diretto in municipio.

Ora nuovo colpo di scena
Il comune ha ufficializzato l’intenzione di realizzare una nuova struttura che concentrerà elementari e medie del paese, previa demolizione di gran parte della scuola media “Marruvium”, in via San Cipriano. Si salverà, forse, la sola palestra.
In quali tempi si andrà a ricostruire è dato incerto poiché l’unico fondo disponibile è il vecchio finanziamento, certo insufficiente a garantire le opere di demolizione e ricostruzione.
L’unica cosa sicura, al momento, è che con tale nuova strategia vi sarà una inevitabile e forte allungamento della permanenza degli alunni delle medie e delle elementari insieme, a via Fucino, in altra struttura caratterizzata da un indice di vulnerabilità tutt’altro che rassicurante.

[ LEGGI ANCHE: Terremoti e Scuole sicure. Tra la paura delle scosse e quella di chi ci amministra ]


SULLO STESSO ARGOMENTO:


14 – Ma quanto costa un MUSP? Cento euro al metro e passa la paura!

MUSP ovunque, a poco prezzo
MUSP ovunque, a poco prezzo

Nel riandare, con la mente, alle tante giravolte e contorsioni logiche sul tema scuole di molti amministratori della nostra disgraziata porzione di Marsica – che è uno dei territori a maggior rischio sismico in Italia – ci siamo chiesti una volta di più quale sia la ragione per la quale il primo degli obiettivi da perseguire, a nostro giudizio l’incolumità fisica degli studenti e del personale scolastico…

Continua a leggere


13 – Abruzzi depensanti

(da facebook)
da facebook

L’immagine degli studenti aquilani dediti a studiare tra le casse delle onoranze Taffo, quella bellissima foto griffata con il motto #sicuridamorire è stata, l’altro giorno, la folgorazione inattesa arrivata a rompere il libeccio della morta gora della opinione pubblica. Agli studenti e a Taffo il nostro ringraziamento. Non ci ha sorpreso più di tanto che il sindaco de L’Aquila (soggetto, parere opinabile ma crediamo fondato, del tutto unfit ai terribili compiti che il destino gli ha inteso propinare…

Continua a leggere


12 – Lettera al Prefetto: riapertura scuole di Cerchio (Aq)

Gianfranco Tedeschi
Gianfranco Tedeschi

Al Prefetto della Provincia di L’Aquila protocollo.prefaq@pec.interno.it Oggetto: Scuole di Cerchio (AQ). Riapertura Illustrissimo Signor Prefetto, scuserà il disturbo, sarà di poca durata. In un articolo pubblicato su una testata locale on line in data 29 gennaio u.s. (che ad ogni buon conto si allega alla presente) lo scrivente ha avuto modo di prendere cognizione di quanto proferito…

Continua a leggere


11 – La sindrome (isterica) di Campotosto

Prefettura dell'Aquila - 7 aprile 2009
Prefettura dell’Aquila – 7 aprile 2009

Il contagio è partito da un comunicato del Dipartimento della Protezione civile, con il quale, a due giorni dalle scosse del 18 gennaio di magnitudo 5, quell’istanza ha palesato quale fosse l’opinione della Commissione Grandi Rischi – che è il suo massimo e autorevole…

Continua a leggere


10 – Scuole (Hysteron proteron)

Tagliacozzo, indagini (2014)
Tagliacozzo, indagini (2014)

A (soli) due mesi dal terremoto di Amatrice, quasi ogni traccia del medesimo sulla coscienza collettiva dei singoli centri viciniori e ad alta sismicità (quali i nostri, dell’Appennino abruzzese)…

Continua a leggere


9 – Sarà sempre colpa degli altri?

Microzonazione sismica di Pescina - Stralcio
Microzonazione sismica di Pescina – Stralcio

Nel suo post di stamane “Matteo, il ponte, le scuole”, Lilli Mandara ha gioco facile sul suo blog nel riprendere quel che Matteo Renzi – non ancora presidente del Consiglio né assurto alla onusta carica di segretario del suo partito – ebbe modo di dire a Sulmona, nel 2012, a proposito di quel ponte sullo Stretto di Messina oggi prepotentemente…

Continua a leggere


8 – Il “segreto” sulle scuole è un’arma a doppio taglio

web-scuola-sottosopra2Abbiamo avuto modo di osservare – ed è sfaccettato fenomeno etnografico, sociologico, che meriterebbe approfondito studio – come in tutte le contrade montane abruzzesi scenario, negli scorsi secoli, di disastrosi terremoti, con Amatrice si sia in pochi giorni passati, talvolta nei medesimi luoghi, da…

Continua a leggere


7 – Scuole Pescina: un mondo alla rovescia

Scuola media Pescina
Scuola media Pescina

Alla vigilia del nuovo anno scolastico, ci aspettavamo che le immagini della scuola di Amatrice, disastrosamente rovinata il 24 agosto scorso, accendessero un poco gli animi e sottoponessero nuovamente all’attenzione della cosiddetta opinione pubblica di questo disgraziato pezzo di Abruzzo il tema della sicurezza…

Continua a leggere


6 – Sempre sulle scuole: (S)troncare e so(s)pi(ra)re

bot-6-webA proposito della questione della sicurezza delle scuole, crediamo che alla fin fine dovremo farcene una ragione, e dare atto che nell’usmare il sentimento allignante al riguardo nella cosiddetta opinione pubblica di quei centri pur collocati sulla terribile faglia del Serrone (o in Valle (o in Valle Peligna: stessa cosa), il noto Gianvincenzo Sforza…

Continua a leggere


5 – Le scuole e la periferia mentale dell’impero

roulette-russa-webLa notizia è di quelle che sconfortano anche gli animi di chi, vaccinato, negli Abruzzi forti e gentili ha sempre creduto poco. Nel mentre il coscienzioso sindaco di Pacentro – pur potendo, sono sue parole (che gettano una terribile luce sulla vaghezza dei contorni…

Continua a leggere


4 – A San Benedetto dei Marsi scendono in campo i Carabinieri

tratta da "Il Martello del Fucino", a. III (2006), n. 5
tratta da “Il Martello del Fucino”, a. III (2006), n. 5

L’Esorciccio e la Polizia si incazza… Affinché nel rapporto tra Cittadini e Istituzioni possa instaurarsi (e durare, e sussistere decentemente) un rapporto il più possibile leale armonioso e rispettoso occorre, riteniamo, un elemento senza il quale nulla è possibile: questo fattore puro si chiama, per come grossolanamente possiamo teorizzarlo noi, affidamento, e consiste nella reciproca convinzione…

Continua a leggere


3 – Qualcosa non torna…

gaspari-telegramma-scuolaConfusione e default comunicativo sulle scuole / 3: Qualcosa non torna… Come in queste ore manifestatoci da diverse persone (ché fortunatamente non tutti sono tifosi intenti solo ad insultare, in special modo i fatti…

Continua a leggere


2 – Il Prefetto risponde

San Benedetto dei Marsi - Scuola elementare
San Benedetto dei Marsi – Scuola elementare

Sicurezza sismica – Confusione e default comunicativo sulle scuole / 2 La risposta della Prefettura alla nostra richiesta Ora, che un Prefetto, un apparato prefettizio, possano anche soltanto concepire di intervenire su e in un simile groviglio e magari – nelle brame di qualche improvvido amministratore – risolvere il problema a chi lo ha…

Continua a leggere


1 – Confusione e default comunicativo sulle scuole

da-demolire3Che, alla base dell’attuale marasma sulle scuole vi siano, soprattutto, una pesantissima eredità di strutture vecchie e di trascuratezze incancrenite, non vi è dubbio. Sin troppo facile formulare la diagnosi, grezza, di una macroscopica e persino insolente responsabilità collettiva, dinanzi alla evidente sottovalutazione, consumatasi…

Continua a leggere


Alla ricerca della “stella polare” del Sindaco di San Benedetto dei Marsi

San Benedetto dei Marsi - Scuola elementare
San Benedetto dei Marsi – Scuola elementare

Da: “ilmartellodelfucino” ilmartellodelfucino@pec.it A: protocollo.prefaq@pec.interno.it Cc: Data: Fri, 9 Sep 2016 12:03:43 Oggetto: Scuola elementare di via Fucino civico 33 (San Benedetto dei Marsi). Riapertura Illustrissimo Signor Prefetto, in ordine all’oggetto, Le significo la circostanza che in una vivace riunione tenutasi ieri sera…

Continua a leggere


Scuole e “bare volanti”

Amatrice - Incrocio via Roma e via Nibbi
Amatrice – Incrocio via Roma e via Nibbi

Il terremoto di Amatrice ha innescato, con sette anni di ritardo, quel moto nelle genitoriali coscienze che avrebbe dovuto verificarsi, in specie nei centri collocati a ridosso della faglia del Serrone, già con il 6 aprile 2009. Allora invece, con una serie di verifiche e rilievi a vista, molte scuole chiuse dopo la fatal ora 3:32, vennero riaperte…

Continua a leggere


Scuole di San Benedetto dei Marsi: debbono cadere le teste

Il progetto della nuova scuola media di San Benedetto dei Marsi, finanziata nel 2013 e mai realizzata
Il progetto della nuova scuola media di San Benedetto dei Marsi, finanziata nel 2013 e mai realizzata

A grandi linee, la situazione di San Benedetto dei Marsi sulle scuole potrebbe riassumersi, grossolanamente, nel modo seguente. Nell’anno 2013 una nuova amministrazione succede alla vecchia. Nel quinquennio precedente, proprio intorno al terremoto di L’Aquila, vi è stato un lungo intermezzo di un commissario prefettizio. Chi entra in municipio nel maggio 2013 trova le medie…

Continua a leggere


Valle del Giovenco. Scuole (e tutto quello che c’è e vi sarà intorno) Tra venticinque anni

Sul palco del Piccolo teatro di Milano, per parlare del dopo Expo, Renzi a un certo punto ha estratto alcuni oggetti ‘d’epoca’ per sfidare la platea a pensare in grande: prima con uno dei primi cellulari di grosse dimensioni anni ‘90 e poi una volume de ‘Il Quindici’, vecchia…

Continua a leggere

Print Friendly
CONDIVIDI