PROVINCIA DELL’AQUILA – Pubblicato bando assegnazione case cantoniere

COMUNICATO STAMPA


Case cantoniere provinciali. Pubblicato il bando per l’assegnazione

La commissione patrimonio, presieduta dal Consigliere Mauro Tirabassi, ha lavorato un anno intero per individuare e stabilire i criteri di assegnazione in concessione delle case cantoniere per un utilizzo turistico/residenziale. Il bando, pubblicato nell’albo pretorio on-line (al seguente indirizzo http://alboonline.cityware.it/frontOffice/getallegato.php?id1=490680&id2=297971&id3=0&tipo=1) , fa parte del piano delle alienazioni e delle valorizzazioni di beni del patrimonio immobiliare provinciale per il triennio 2018-2020 e individua i beni immobiliari provinciali che possono essere oggetto di procedure di valorizzazione, disponibile nel patrimonio dell’Ente, ma non destinati ai fini istituzionali della Provincia e, pertanto, concessi in uso a terzi. Gli immobili possono essere ceduti in concessione a canone ai Comuni, Enti pubblici, Istituzioni, Associazioni od altri Enti senza fini di lucro presenti sul territorio, che presentino un progetto di utilizzo dell’immobile. Gli immobili da assegnare in concessione sono i seguenti:

1 CASA CANTONIERA “Capistrello” Capistrello SR 82 Km 12 + 350 2 100,00 107,00 € 3.600,00/anno € 3.800,00/anno;

    1. CASA CANTONIERA “Gioia dei Marsi” Gioia dei Marsi SR 83 Km 31 + 000 2 65,00 65,00 67,00 € 1.300,00/anno € 1.300,00/anno € 1.500,00/anno;

    2. CASA CANTONIERA “Pacentro” Pacentro SR 487 Km 39 + 200 2 112,00 112,00 € 4.950,00/anno € 4.950,00/anno;

    3. CASA CANTONIERA “Viale Santa Lucia” Pescasseroli SR 83 Km 43 + 700 1 116,00 € 8.700,00/anno;

    4. CASA CANTONIERA “Aremogna” Roccaraso SR 437 Km 09 + 350 5 111,70 51,60 121,70 83,80 60,00 € 6.587.66/anno € 2.888.05/anno € 6.811,54/anno € 4.690,28/anno € 3.358,20/anno.

L’uso potrà accogliere una serie di attività quali ad esempio l’ospitalità, ristorazione, vendita prodotti tipici e a km zero, enogastronomia e artigianato locale, servizi complementari specialistici (es. aree attrezzate, bike e taxi service, piccole ciclostazioni, ciclofficine, cargo food) ecc..

Come specificato maggiori informazioni e modalità di partecipazione sono dettagliatamente specificate nel bando.

Questo lavoro, pensato da anni, ha trovato attuazione grazie all’impegno del consigliere delegato Gianluca Alfonsi, che dall’inizio della legislatura ha iniziato a interessarsi e finalmente dare concretezza a un progetto di vitale importanza per il territorio provinciale. In questo particolare momento, dichiara Gianluca Alfonsi, l’istituzione provinciale, seppure con le difficoltà che tutti conosciamo, ha il dovere di favorire la valorizzazione e la promozione dei territori e delle eccellenze locali, promuovere il turismo lento e la mobilità dolce. L’utilizzo di questo patrimonio deve contribuire, attraverso nuovi usi, a determinare nuove possibilità di sviluppo per le popolazioni residenti, per incrementare i servizi di accoglienza e aumentare le dotazioni infrastrutturali di questa provincia.

Il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Carsuo, ringrazia la commissione per l’ingente e impegnativo lavoro assunto, segno di una provincia attenta ai bisogni quotidiani nei settori della viabilità ed edilizia scolastica ma, anche, attenta e propositiva a favorire, attraverso queste azioni, ogni possibilità di valorizzazione e sviluppo delle aree interne.


Dott. Patrizio Guerrini

Ufficio Stampa Provincia dell’Aquila

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email