Piani Palentini: una discarica da 250mila metri cubi

f-o-trosolero1.jpgSorgerà nei Piani Palentini, in località Trasolero, la mega discarica di rifiuti solidi urbani progettata e gestita dal consorzio pubblico Segen spa. Infatti, con la delibera n° 8 del 16 marzo 2007, il comune di Capistrello ha sottoscritto un contratto pubblico con la Segen per l’ampliamento della discarica per rifiuti solidi urbani e di contestuale chiusura di quella esistente.

L’area interessata dal progetto è situata a circa 1,5 Km dai centri abitati di Corcumello e Cese ed a circa 5 Km da Capistrello, lungo la S.S. 579 che collega Capistrello al Villa San Sebastiano. Il sito è già sede di una vecchia discarica in via di esaurimento e di una cava abbandonata di materiale inerte, utilizzata già dagli anni 60 come deposito incontrollato degli RSU provenienti dal comune di Capistrello. Il nuovo progetto interezza una superficie complessiva di circa 25.500 metri quadrati.

Il progetto della Segen spa – si legge nella Relazione non tecnica allegata alla pratica di Valutazione di impatto ambientale –prevede sia la realizzazione che la gestione di tre vasche di discarica per lo smaltimento di rifiuti non pericolosi della capacità complessiva di circa 285.000 metri cubi: l’intervento in esame è funzionale a contribuire alla soluzione dell’emergenza rifiuti che attualmente interessa l’Abruzzo”.
f-o-trosolero2.jpgLa discarica, in base a questo documento della Segen, sarebbe quindi la logica conseguenza di una carenza di pianificazione a livello regionale della gestione e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani: una soluzione necessaria per tamponare la situazione d’emergenza nella quale da anni si trova l’Abruzzo.

Sempre secondo la Segen, il nuovo impianto avrà un impatto ambientale molto basso e rappresenta un metodo di smaltimento economico, definitivo e di recupero di terreni degradati e comunque non diversamente utilizzabili.

Il progetto Segen, come facilmente prevedibile, non ha convinto la popolazione locale che ha dato subito vita al classico comitato anti discarica. Il Comitato Piani Palentini, costituito da comitati civici ed associazioni di Corcumello, Capistrello e Cese, nasce con l’obiettivo dichiarato di denunciare l’assenza pressoché totale di ogni seria programmazione sul tema della gestione dei rifiuti nel comprensorio marsicano e nella regione Abruzzo in genere. Il Comitato, sul sito pianipalentini.blogspot.com , sostiene che “in controtendenza col Piano Regionale di smaltimento dei rifiuti, il comune di Capistrello ha stipulato una convenzione con la Segen per motivi di natura strettamente economica, per risanare il dissesto finanziario del comune: ciò permetterà l’ampliamento della vecchia discarica attraverso tombamento di circa 250 mila metri cubi che non rispondono assolutamente ad alcuna corretta logica di smaltimento dei rifiuti solidi urbani prodotti nel consorzio di filiera“.

Posizioni diametralmente opposte, quindi. Intanto i vari soggetti coinvolti affilano le armi per darsi battaglia sul tema dei rifiuti. Tema che, con l’avvicinarsi dell’estate e delle elezioni, è destinato a diventare sempre più caldo.

Claudio Abruzzo

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email