Marsilio come D’Alfonso -prorogata di 10 anni concessione a Toto

Roma - Via Sardegna, 14

COMUNICATO STAMPA

L’ormai ex-ministro Toninelli ha concluso la sua breve carriera con l’accordo per la proroga della concessione delle autostrade A24 e A25 a Toto per altri 10 anni. Dopo i sopralluoghi con Le Iene per constatare lo stato di degrado dei piloni, segno inequivocabile di mancata manutenzione da parte del concessionario, il ministro pentastellato si è comportato come i predecessori del PD. 

Il Presidente della giunta regionale Marsilio si dice soddisfatto. Nessuna differenza con il suo predecessore Luciano D’Alfonso. Non mi aspetto che protesti il PD che è sempre stato al servizio dei concessionari. Invece di avviare la revoca di una concessione mal gestita il governo giallo-verde Toninelli e Marsilio hanno concordato con Toto un Piano Economico finanziario che prevede l’allungamento della concessione per dieci anni, dal 2030 al 2040. Oltre a godersi altri 10 anni di concessione senza gara toccherà allo Stato contribuire con la solita erogazione di denaro pubblico.

Toto metterà un miliardo, ma è meglio dire che lo metteranno i cittadini tartassati con i pedaggi.Il tutto presentato come modo per evitare l’aumento dei pedaggi del 20%. Salvini e Meloni continueranno a raccogliere gli applausi parlando di immigrati nel mentre dalla tav alle autostrade la loro destra garantisce gli interessi delle solite lobby (im)prenditoriali. 
Rifondazione Comunista invita alla mobilitazione contro questa toto-truffa.

 Preannunciamo che presenteremo attraverso il nostro gruppo rosso-verde Gue/Ngl un’interrogazione al parlamento europeo.

Maurizio Acerbo
segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Print Friendly, PDF & Email