LUCO – Il sindaco De Rosa rinuncia a svendita ex ammasso: “Qui nuove scuole sicure e servizi”

E’ ufficiale. Con la Delibera n. 100/2017 [ scarica il pdf ] la nuova Giunta De Rosa mette la parola fine sull’ex ammasso:  votata all’unanimità la rinuncia alla vendita di questa vasta area pubblica ai privati. La delibera è stata notificata ai ricorrenti nei giorni scorsi.

Burocratica la formula utilizzata nella deliberazione:

L’Assessore Mauro Petricca propone di deliberare: 1. Di revocare la delibera n 6 dell’11.01.2017 (…) 2. Di prendere atto che l’esperimento negativo della gara non ha (…) 3. Di non voler riproporre alcun esperimento di gara analogo a quello già svolto perché non rispondente ai programmi di questa amministrazione; 4. Di dare mandato agli uffici competenti di prendere atto della volontà di questa Amministrazione; 5. Di trasmettere il presente atto all’Avvocato Guido Ponziani e ai ricorrenti. La Giunta Comunale approva la deliberazioneUnanime nel voto reso in forma palese e per alzata di mano”. Stop.

I ricorrenti, e i cittadini, tirano un sospiro di sollievo. L’area – oltre 10mila mq destinati sul Piano regolatore generale a Verde pubblico, Servizi generali e Parcheggi – era stata messa all’asta per 900mila euro dall’ex Giunta Palma: una colata di cemento di quasi 22mila metri cubi, sufficienti a realizzare fino a 70 appartamenti. Una grande speculazione privata bloccata dal ricorso al Tar presentato da alcuni cittadini luchesi, che ritenevano tale scelta illegittima e dannosa per la collettività: il Tar Abruzzo ancora non si pronuncia nel merito, ma nel frattempo l’asta – forse proprio per il clamore suscitato dalla notizia del ricorso – andò deserta.

Ora il sindaco Marivera De Rosa dichiara senza mezzi termini che “L’ex ammasso è fondamentale per il futuro del nostro paese”. E annuncia: lì sorgerà un polo di servizi e nuove scuole sicure. Senza aree pubbliche disponibili – precisa inoltre il sindaco – oggi non sarebbe possibile nemmeno presentare i progetti”. Una brutta storia che si è risolta per fortuna a lieto fine. Grazie forse proprio a quel ricorso presentato, a proprie spese, da alcuni cittadini.



LEGGI ANCHE:


LUCO ALL’ASTA (1): svendite di fine mandato, cittadini ricorrono al TAR

La Giunta comunale ha deliberato la svendita ai privati dell’ex ammasso, l’unica area pubblica all’interno del paese: l’asta fissata per l’8 maggio. Sparisce così dal… [ continua a leggere ]


LUCO ALL’ASTA (2) – Stravolti gli standard urbanistici del Piano regolatore

La decisione messa nero su bianco dal sindaco Domenico Palma e dagli assessori Giovanni Panella e Gino Ciocci nella Delibera di giunta n. 6… [ continua a leggere ]


LUCO ALL’ASTA (3) – Svendita ex ammasso: i danni per proprietari, artigiani e professionisti

Il sindaco Palma, in un colpo solo, riuscirà a scontentare tutti tranne, forse, il fortunato imprenditore che si aggiudicherà l’asta.
La sostituzione degli standard… [ continua a leggere ]


LUCO ALL’ASTA (4) – A rischio le future opere pubbliche. E le scuole sicure?

Con la vendita dell’ex ammasso sparisce l’unica riserva di aree comunali al centro del paese LA STORIA – L’area dell’ex ammasso fu prima vincolata dall’amministrazione… [ continua a leggere ]


TAR E “LUCO FUTURA”: ULTIME MENZOGNE DI FINE MANDATO

Sul social network Facebook – nella pagina ufficiale di Luco Futura – sono state recentemente pubblicate delle false, gravi e diffamatorie notizie che… [ continua a leggere ]


site.it/briganti 2017 – 9 [ scarica il pdf completo ]

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email