L’idea della prima compilation italiana della poesia nasce in Abruzzo

ll titolo della prima compilation italiana dedicata ai protagonisti dei collettivi della poesia  della poesia è “Voci collettive della poesia italiana” (Italia, SoundCloud, 2018) ed è stata curata dal poeta marsicano Dimitri Ruggeri. Nell’opera sono stati inclusi trentasette poeti da tutta Italia. A ragione, come avviene per la musica, anche la poesia ha la sua Hit estiva da ascoltare sotto l’ombrellone. La prefazione e l’audiolibro sono disponibili gratuitamente on-line [QUI].

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email
Dimitri Ruggeri
Dimitri Ruggeri è un poeta e performer. È membro permanente del World Poetry Movement che ha sede a Medellin (Colombia). Consegue la maturità presso il Liceo G.B. Benedetti di Venezia come allievo della Scuola Navale Militare “F. Morosini” e la laurea presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Si sono occupati dei suoi lavori, Alessandro Fo, Lello Voce, Claudio Pozzani, Vittoriano Esposito, Giovanna Mulas, Marco Pavoni, Bruna Capuzza, Alessandro Canzian, Maurizio Cucchi, Cinzia TH Torrini, Simone Gambacorta, Scuola Holden di Torino e tanti altri. È autore delle raccolte poetiche Parole di grano (2007), Status d’amore (2010), Carnem Levare, il Cammino (2008), Il Marinaio di Saigon (2013), Soda caustica (2014), del racconto-reportage Chiodi e Getsemani, versus Gerusalemme (2010) e del racconto La fuga (2015). È autore inoltre di diverse video poesie e di un audiolibro. Maggiori informazioni su dimitriruggeri.com