L’assalto alla Marsica est – Collarmele: «E’ il quartier generale della nostra azienda»

Una frase: «Collarmele. E' il quartier generale della nostra azienda». Una casa diroccata come sede legale. Una rete di società a responsabilità limitata con un capitale sociale minimo. Un fiume di incentivi del Gse per milioni di euro. Teatro dell’assalto è il territorio della Marsica est.

Collarmele - Via Fonte Nuova 73

di Angelo Venti e Claudio Abruzzo

«Collarmele (AQ). E’ il quartier generale della nostra azienda. Qui lavoriamo per poter affrontare le sfide nel mondo delle rinnovabili dei prossimi anni»: è questa la frase che fino a qualche settimana fa campeggiava nella pagina dei contatti su thinkeco.it e makenergy.it. Si tratta di due siti aziendali – simili per grafica e contenuti – che fungono da vetrine online a una rete di società a responsabilità limitata che operano nel settore delle energie alternative, attive soprattutto nei comuni della Marsica est.

Per dirla tutta, nella stessa pagina dei contatti veniva citata anche la loro Sede operativa a Roma (indicando però il solo telefono fisso), mentre per la sede della Struttura tecnica a Città di Castello (Pg) veniva indicato solo un numero telefonico maltese, poi rimosso: +356 7965 1257.

Come Sede legale una casa diroccata

La casa abbandonata si trova invece a Collarmele, in via Fonte nuova 73, ed è priva persino dell’allaccio Enel. E’ però indicata come sede legale della Make energy società agricola srl, la società che ha presentato in Regione la richiesta di autorizzazione per un nuovo progetto, il terzo di questo tipo a Collarmele.

Si tratta di un impianto da 1 Mw di potenza a digestione anaerobica alimentato con 80mila tonnellate l’anno di matrici vegetali, zootecniche e anche con la Frazione organica del rifiuto urbano differenziato, la cosiddetta FORSU.

Il «Quartier generale»

Hanno ragione a scrivere che il loro «Quartier generale» è a Collarmele. E’ in questo comune della Marsica est che si concentrano gli unici grandi impianti per la produzione di energie alternative realizzati da questo gruppo imprenditoriale.

E’ proprio dal territorio di Collarmele che ogni anno tirano fuori dal Gse una media di 3,5 milioni di euro di incentivi. Li incassano grazie a un un parco fotovoltaico da 1 Mw realizzato nel 2011 e a un impianto da 1 Mw per la produzione di biogas realizzato nel 2013: per inciso, quest’ultimo è lo stesso che nelle settimane scorse abbiamo segnalato per le consistenti perdite di liquame.

A questi rischia di aggiungersi un terzo impianto da 1 Mw per la produzione di biometano, al momento in attesa dell’autorizzazione regionale. Infine, si segnala una società agricola in accomandita semplice riconducibile allo stesso gruppo, la Agricolae futurae, con sede a Pescina al Km 2,95 della S.S.83 Marsicana: attività “Coltivazioni miste di cereali, legumi da granella e semi oleosi“.

L’intreccio societario

In realtà – come abbiamo già scritto QUI – i tre impianti risultano di proprietà di tre soggetti giuridici diversi ma, a guardar bene dentro le varie società, spuntano le stesse persone fisiche e un indirizzo: Roma, via Lanciani 69.

Come si vede dal grafico, ad amministrare le società è sempre la stessa persona, Elena Stefani. Insieme ad Alessandro e Francesco Tramontano, la Stefani controlla il 52,5 % della Think eco agri società agricola srl (impianto per la produzione di biogas in funzione a Collarmele); il 50% della Think eco srl (campo fotovoltaico a Collarmele); il 67% della Make energy società agricola srl (impianto per la produzione di biometano, sempre a Collarmele: il progetto è in attesa di approvazione alla Regione). Tutti gli amministratori risultano domiciliati in via Lanciani 69, Roma.

L’ingorgo di via Lanciani

Citoffono via Lanciani 69, Roma

Un indirizzo molto affollato, quello di via Lanciani 69. Infatti vi risulta domiciliato Alessandro Tramontano con altri 8 familiari a carico, oltre a Elena Stefani e Francesco Tramontano.

E non solo. A questo indirizzo risultano anche le sedi legali o le Unità locali di alcune delle tante società riconducibili, a vario titolo, alla famiglia Tramontano: Imago srl, Make energy group società a responsabilità limitata semplificata, Think eco agri socieltà agricola srl, Think eco srl, Undici Immobiliare srl, Consorzio ecogas, Blu elettrico srl, Metabio srl.

ARTICOLI SULLO STESSO ARGOMENTO:

SULLO STESSO ARGOMENTO:

SPECIALE – Energie alternative nella Marsica

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email