Il set aquilano di Porta a Porta *


di Angelo Venti

All’angolo tra la Villa comunale e via XX settembre, si scava dalla prima mattinata di lunedì intorno a un edificio dove sono rimaste intrappolate numerose persone. Questa foto è stata scattata lunedì sera, mentre i soccorritori scavano alla luce delle fotoelettriche.

f-e-aquila-b-scavo-16.jpg

Siamo tornati sul posto martedì pomeriggio. I soccorritori, alacremente, ancora continuano a scavare per recuperare i cadaveri, ma per molti c’è ancora una flebile speranza di trovare qualcuno in vita.

f-e-set-porta-a-porta3.jpg

Davanti alle macerie, notiamo anche un intenso via vai di tecnici che stanno allestendo un vero e proprio set televisivo. Sulla strada vediamo diversi furgoni con le attrezzature e un via vai di persone che stendono cavi.

f-e-set-porta-a-porta6.jpg

f-e-set-porta-a-porta5.jpg

In basso, su una piazza sistemata con parco giochi e arena spettacoli, altri tecnici stanno montando telecamere, impianto audio e tutto ciò che occorre per realizzare una trasmissione con i fiocchi.

f-e-set-porta-a-porta4.jpg

Solo che il fondale del surreale set è l’edificio crollato e da cui – sperano gli autori della trasmissione – i soccorritori dovrebbero estrarre un sopravvissuto giusto in tempo per la diretta con lo studio di Porta a Porta.

Accanto ai tecnici audiotelevisivi, troviamo alcuni parenti delle persone ancora sepolte sotto l’edificio che seguono con apprensione i lavori di scavo delle macerie.

f-e-set-porta-a-porta7-parente.jpg

Uno di loro, seduto sulla coperta sotto cui ha trascorso la notte, dice con aria assente che si tratta della puntata di questa sera di Porta a porta e che qualcuno ha chiesto ai soccorritori al lavoro di spostare le ruspe, in modo da aumentare l’effetto scenico della trasmissione. Mentre puntavo il mirino, ho giurato che questa sera non guarderò lo spettacolo che sta mettendo in scena il conduttore aquilano.

f-e-set-porta-a-porta1.jpgf-e-set-porta-a-porta2.jpg

* AGGIORNAMENTI – Ci è stato segnalato che la diretta cui si riferisce questo articolo,  non sarebbe andata in onda su Porta a Porta ma su Matrix. Riportiamo la segnalazione, ribadendo comunque che il set per la diretta in questione è stato montato davanti a quelle rovine e che per aumentare l’effetto scenico delle riprese è stato chiesto di spostare le ruspe che scavavano per recuperare corpi e salvare persone ancora sepolte.

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email