Gruppo Artisti Marsarte dal Don Orione al Vaticano – donato a Papa Francesco il dipinto dell’artista Mario Zarini

Avezzano – Era maggio 2018 e nel giardini del Don Orione, il gruppo Artisti Marsarte, presidente il prof. Maurizio Lucci, coordinati dal dott. Francesco Subrani e la Pro Loco di Avezzano, grazie al consigliere Carlo Genovesi che ne diresse la regia, in occasione della commemorazione della canonizzazione di San Luigi Orione, organizzarono la prima estemporanea di pittura “…solo la carità salverà il mondo” tratto da una delle più belle frasi che Don Orione amava dire.
La giuria composta dalla prof.ssa Emanuela Mastroddi, dal prof. Carlo Beccaccini e dal prof. Sandro De Mutiis decretarono vincitore il lavoro dell’artista Mario Zarini dal titolo “l’uomo salverà il mondo” un dipinto su tela 60×80.
Oggi quel lavoro è stato inviato direttamente, su segnalazione, nelle mani dell’Arcivescovo Georg Gaenswein, Prefetto della Casa Pontificia, per essere donato al Santo Padre.

Tutto il successo di questo percorso è frutto di un progetto fortemente voluto dallo staff dell’Istituto don Orione di Avezzano, soprattutto grazie alle animatrici Alessandra Scolta e Francesca Argentieri. Tante le iniziative intraprese da loro, nel corso degli anni, appuntamenti ormai inmancabili al fine di coinvolgere e allietare gli ospiti residenti. Ideatrici e promotrici, perfette padrone di casa, offrono volontariamente la loro opera, con prodiga disponibilità donando il loro tempo agli anziani che vivono nella “Casa” di don Orione, scevre da protagonismi.
Una grande emozione quella naturalmente espressa dall’artista Mario Zarini che ha iniziato questo percorso artistico negli anni ’80, ed ha impresso su tela paesaggi, ritratti, nature morte fino ad arrivare all’astratto.

L’uomo salverà il mondo di Mario Zarini

Nativo di Lecce dei Marsi, come tanti che hanno dovuto cercare lavoro all’estero, è emigrato in Germania per operare come meccanico in una fabbrica. Rientrando in Italia ha aperto un bar fino a decidere di chiudere e godere della sua arte. “Una grande soddisfazione non solo per me -ha commentato l’artista – ma anche per tutti i marsicani”.
Nella lettera di accompagnano del dipinto Mario Zarini ha scritto:
La donazione rappresenta il senso di carità che tutta l’umanità dovrebbe avere affinché il mondo sia salvato dall’ingiustificata malvagità, verso il prossimo, che attanaglia i nostri tempi”.

Print Friendly, PDF & Email