FIM -CISL – Grave incidente alla LFoundry di Avezzano

COMUNICATO STAMPA


GRAVE INCIDENTE ALLA LFOUNDRY DI AVEZZANO

Nel pomeriggio di oggi, all’interno della più grande fabbrica della Provincia dell’Aquila, si è verificato un gravissimo incidente, del quale, ancora non si conosce la dinamica precisa e, sul quale, fino a questo momento, né la Società datrice di lavoro, né la committente LFoundry, hanno fornito informazioni.

La FIM–CISL, ad ogni livello, oltre ad essere vicina alla famiglia dell’operaio, ha sempre stigmatizzato la questione sicurezza, facendone un caposaldo delle Sue rivendicazioni a tutela dei lavoratori, soprattutto verso quelli che, di tutele ne hanno poche, come si riscontra sempre più spesso nel mondo degli appalti e del precariato in generale.

La FIM-CISL sa bene che, la forza d’urto verso il potere datoriale nei confronti dei lavoratori più “deboli”, può essere espressa solo dai lavoratori TUTELATI (in questo caso dai dipendenti della LFoundry) e, pertanto, nel condannare il “mutismo” delle Società, rispetto a questo fatto grave di oggi, proclama 2 ore di sciopero per domani, 21.06.18, con le seguenti modalità:

  • dalle ore 15.00 alle ore 17.00 – lavoratori giornalieri -con presidio sindacale davanti ai cancelli;
  • dalle ore 18.00 alle ore 20.00 – turnisti diurni-;
  • dalle ore 06.00 alle 08.00 – turnisti notturni (smontanti alle 08.00 del 22.06.18).

Sul LAVORO e sulla SICUREZZA si fondano i Nostri VALORI Costituzionali e sindacali e, su questi, non vi saranno MAI DIVISIONI.

Avezzano, 20.06.18


Per la FIM-CISL Abruzzo e Molise

Antonello TANGREDI

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email