Chi dialoga pensa la pace

Campagna nazionale per la promozione della pace, dei diritti e dello sviluppo in Medio Oriente.

gerusalemme-300x450.jpg

Una campagna nazionale per dire che la pace è difficile, ma possibile.
Una campagna realizzata da organizzazioni non governative, associazioni di solidarietà ed enti locali a sostegno dei palestinesi e degli israeliani impegnati nel dialogo e nella sperimentazione di possibili modelli di convivenza.

Un conflitto devastante tormenta da oltre mezzo secolo “la terra del latte e del miele” e avvelena i rapporti internazionali nel Mediterraneo e nel mondo. La soluzione non è impossibile, basta schierarsi dalla parte giusta: quella del dialogo, della ragionevolezza, dell’ascolto delle ragioni dell’altro, della ricerca di soluzioni condivise. E’ un conflitto che le parti in causa non possono/vogliono risolvere da sole, dobbiamo quindi fare tutti la nostra parte.

La pace è un problema di tutti, tutti possono e devono dare un contributo: è un compito difficile, ma non impossibile.

Per questo lanciamo una campagna in tutta Italia, chiedendo a ciascuno di impegnarsi a conoscere e a partecipare.

 Se vuoi saperne di più sulla campagna, leggi la scheda
 Se vuoi leggere le Risoluzioni delle Nazioni unite e gli altri documenti rilevanti, clicca qui
 Se abiti o lavori in una delle nove regioni in cui realizziamo attività, di informazione, di sensibilizzazione e culturali in nove regioni, prendi contatto con il Comitato regionale
 Se sei insegnante o studente in una scuola superiore, richiedi il kit formativo e, se vuoi, l’intervento di un operatore nella tua scuola
 Se vuoi partecipare a qualche attività, consulta regolarmente il programma delle iniziative
 Se vuoi esporre la mostra fotografica, richiedila in segreteria
 Se vuoi dare la tua adesione alla campagna, clicca qui
 Se vuoi acquistare il materiale promozionale, clicca qui
 Se vuoi conoscere le esperienze dei cooperanti italiani in Palestina, leggi le news

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email