Briganti d’Abruzzo: gli Iron Man marsicani

1692

di Claudio Abruzzo

E’ tempo di nuove sfide per i briganti d’Abruzzo: dopo le vacanze natalizie è ora di ripartire. “Gennaio è il mese dei buoni propositi – afferma Antonio Faricelli, membro dell’associazione dal 2016- primi su tutti, quelli votati allo sport. Bisogna smaltire le tossine accumulate durante le feste, e così cerchiamo di ritagliarci qualche ora sporadica per una corsetta. C’è chi, invece, in questo mese comincia la preparazione atletica per la stagione agonistica che inizierà in primavera. E non si tratta solo di qualche infrequente corsetta, ma di svariati chilometri in tabella, non solo da correre ma anche da nuotare e pedalare”.

E’ la dura ed entusiasmante realtà degli appassionati di triathlon, sport multidisciplinare singolare o a squadre, che dal 2000 è specialità olimpica. Nuoto, ciclismo e corsa sono i tre sport che in ordine sequenziale praticano i Briganti d’Abruzzo, un’associazione sportiva tutta marsicana composta da neofiti della triplice e da veri e propri uomini di ferro: “ molte sono le difficoltà che un atleta può incontrare nel corso di una gara – racconta Faricelli – poiché, ad esempio, un conto è nuotare in spazi delimitati dai bordi della piscina, altra cosa è farlo in acque libere durante una competizione agonistica”.

briganti d'abruzzo logoNata nel febbraio del 2014, l’associazione marsicana conta ad oggi ben 45 atleti, capitanati dal presidente Liberato Taglieri e accomunati da una precisa filosofia sportiva: “Quando ci si tessera – precisa Antonio Faricelli – si diviene parte costituente di un insieme di persone spinte dalla passione di vivere e star meglio attraverso la pratica del triathlon; durante l’attività associativa promuoviamo l’idea di uno sport eticamente corretto, dove i valori educativi sono fondamentali”.

A partire da marzo i multi-atleti della Briganti d’Abruzzo saranno impegnati in competizioni di duathlon (disciplina che comprende il ciclismo e la corsa) per indossare poi la muta da nuoto e completare il trittico nuoto-bici-corsa già dal mese di Aprile. Diversi atleti sono già iscritti in competizioni internazionali sul lago di Garda e all’Isola d’Elba, ma decine saranno i posti nella prossima stagione agonistica nei quali il marchio “Abruzzo” sarà orgogliosamente sfoggiato sul petto dei body da gara.

Per chi volesse avvicinarsi al mondo del triathlon o soltanto conoscere meglio questa trascinante realtà, può collegarsi al sito brigantitriathlon.it

In attesa dei prossimi successi sportivi, auguriamo ai Briganti d’Abruzzo una buona preparazione e un in bocca al lupo.

Print Friendly
CONDIVIDI