Borgo Via Nuova: domandare è lecito, rispondere è cortesia

Avezzano – “Egregio signor Sindaco, sono trascorsi due mesi da quando è stata depositata in Comune la richiesta per un appuntamento con Lei e con l’assessore Casciere …”.

Così inizia la lettera inviata al Sindaco di Avezzano da Bruno Cusmano, presidente del Comitato per la ricostruzione del forno a Borgo Via Nuova. Il motivo per il quale una delegazione si è presentata davanti al Comune, esibendo i cartelloni di protesta, è che da oltre due mesi attendono con impazienza di essere ricevuti dal Primo Cittadino e dall’assessore.  Lo scontento nasce dalla completa indifferenza posta alla richiesta dei cittadini.

Ad oggi nessuna risposta. Noi siamo molto dispiaciuti per il trattamento che ha avuto, in questi tre anni, Borgo Via Nuova.” dichiara il Presidente Cusmano– “Primo per la demolizione del forno che il Comune non aveva nessun diritto di fare, visto che la proprietaria è la Regione e, seconda cosa, per tutte le promesse fatte a suo tempo dall’ex assessore ai lavori pubblici De Angelis il quale aveva preso l’impegno di ristrutturare il forno anziché demolirlo.”

Dopo la presentazione di oltre 170 firme raccolte dagli abitanti di Borgo Via Nuova, è stato fatto un progetto diverso da quello presentato nel 2014, prima delle dimissioni dell’assessore. In sintesi si andava a non attuare più il realizzo di un prato, delle siepi e dell’impianto di irrigazione e, con i soldi risparmiati, si poteva realizzare la ristrutturazione del forno. 

Ampio spazio è stato dato al caso, ad ottobre 2017, dalla redazione di Site.it, con in allegato tutta la documentazione inerente. (http://www.site.it/avezzano-il-partito-della-pagnotta-e-il-fallimento-della-politica-dei-due-forni/)

 “Si giunge alle elezioni, tutti si sono stracciati le vesti con infinite promesse” – continua Cusmano – “anche il candidato De Angelis, poi diventato sindaco, ha promesso nel suo programma l’edificazione del forno, un’opera che faceva bene alla borgata.”

Credendo alla promessa, Bruno Cusmano si è presentato nella lista civica “Progetto Leonardo Casciere”.

 “La comunità ha votato Casciere, non perché meritava di essere votato ma perché la gente ha creduto in me. Così lui è entrato nel consiglio comunale e adesso scopriamo che i voti dati sono andati alla Lega. Questo è mancanza di rispetto, sia per chi lo ha votato sia per la gente di Via Nuova, perché ha promesso la riedificazione del forno e non ha mantenuto.”      

 “Noi abbiamo chiesto un appuntamento due mesi fa, presentando al Comune una richiesta, a oggi non abbiamo avuto alcuna risposta. Ciò ci ha spinto a fare questa manifestazione sperando nella sensibilità del Sindaco e dell’assessore. Questa è l’ultima possibilità che diamo al Comune di Avezzano di avviare i lavori della ricostruzione del forno. Il prossimo passaggio sarà la Procura di L’Aquila e la Corte dei Conti. Abbiamo tutta la documentazione e possiamo andare fino in fondo, non ci fermiamo più. Borgo Via Nuova merita rispetto, ed esige rispetto.  

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email