Home Autori Articoli di Antonino Petrucci

Antonino Petrucci

Antonino Petrucci
28 ARTICOLI 0 COMMENTI
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.

28. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – cartoline per gli emigranti

Con la Riforma Agraria e Fondiaria del Fucino nei primi anni '50, mediante la riunione particellare delle terre, le quote a coltura furono ridotte da 28.853 a 9.932, semplificando così l'eccessiva polverizzazione dei terreni. Durante la gestione Torlonia succedeva, infatti, che più...

27. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – i pionieri della Maremma

Agli inizi degli anni '50 si trasferirono in Maremma più di cento famiglie fucensi, quasi tutte nella zona di Capalbio. Informo i più giovani, anche per dovere di cronaca, che con la legge di Riforma dell'Ente Fucino e Maremma Toscana del 1951...

26. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – i volti del lavoro

I volti fieri di queste donne e di questi uomini, raccontano l’epopea recente di chi ebbe la forza di rimboccarsi le maniche per far rinascere la nostra terra a nuova vita dopo vent’anni di fascismo, cinque di guerra e settanta di soprusi...

25. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – i cantieri

C’era bisogno di case, scuole, chiese, strade e infrastrutture in genere, c’era bisogno di nuove figure professionali e artigianali, c’era bisogno di nuove tecnologie. Per far fronte alla grossa richiesta di case di abitazione, furono...

24. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – il trenino di Torlonia

Le locomotive a vapore a scartamento ridotto, utilizzate dallo zuccherificio del Fucino per la raccolta ed il trasporto delle barbabietole in tutta la piana, furono in servizio dai primi anni ’20 fino al 1964; erano numerate da 1 a 10 e ognuna...

23. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – gli allevamenti apiari

In quel fermento innovativo incentivato dalla Riforma Agraria, fu sperimentato anche l’allevamento apiario.

22. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – gli allevamenti avicoli

Ad Avezzano, negli anni '50, l'Ente Fucino diede incremento agli allevamenti di “bassa corte” per la produzione di uova e carne, all’uopo istituì un pollaio sperimentale al fine di selezionare e distribuire razze e ceppi idonei al territorio.

21. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – la consegna dei vitelli

L'allevamento era molto importante in quanto una "bestia" era la ricchezza della famiglia. La zootecnia ebbe un ruolo basilare, all’inizio furono fatti programmi di importazione e distribuzione con immissione graduale di bestiame in armonia con...

20. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – gli allevamenti bovini

Nel 1951 nacque “l'Ente per la colonizzazione della Maremma tosco-laziale e del territorio del Fucino”; nel 1954 i due Enti di Riforma furono separati, il nostro prese la denominazione “Ente per la valorizzazione del territorio del Fucino”, più semplicemente Ente Fucino. Tra i provvedimenti principali ci fu...

19. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – il tabacco

In quei primi anni di sperimentazione dell'ENTE per la VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO DEL FUCINO si provò anche la coltivazione del tabacco, purtroppo non arrivava a maturazione.