Home Autori Articoli di Antonino Petrucci

Antonino Petrucci

Antonino Petrucci
10 ARTICOLI 0 COMMENTI
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.

10. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – assegnazione delle terre

Nel secondo dopoguerra, a seguito delle lotte contadine caratterizzate dagli scioperi alla rovescia, la Riforma Agraria del 1950 portò alla formazione, il 28 febbraio 1951, dell'Ente per la Colonizzazione della Maremma Tosco-Laziale e del territorio del Fucino, più tardi chiamato Ente Fucino e quindi Agenzia Regionale...

9.LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Gli stivali

L'Ente Fucino fornì ai lavoratori, in comodato d’uso gratuito, anche gli stivali. Arrivarono in casse, le vie erano impraticabili nel periodo invernale e quelle calzature tornarono molto utili  ...

8.LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Le biciclette

Nel secondo dopoguerra la bicicletta divenne il principale mezzo di trasporto; largo uso se ne fece anche nella pianura fucense. Era un bene preziosissimo, praticamente il solo mezzo per muoversi agevolmente per raggiungere i campi. I costi...

7. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – I carri e i carretti –

Sono stati un mezzo di trasporto diffusissimo fino a qualche decennio fa; ricordo la mattina presto e la sera, la fila interminabile di carretti e carri trainati da cavalli, muli, asini e buoi provenienti da Lecce, Gioia e Aschi che passavano a...

6.LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – I pioppi

Furono piantati 200.000 pioppi, il terreno umido favoriva e favorisce ancora la rapida crescita di questo tipo di albero, inoltre, c’era da rifornire la cartiera di Avezzano. Il trasporto delle piantine Il trasporto delle piantine Il trasporto...

5. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – I ponti

La sistemazione idraulica del bacino fucense, prevedeva la costruzione di numerosi ponti per l’attraversamento dei canali irrigui.  I primi ponti furono costruiti dall'amministrazione Torlonia in legno con tronchi di platano e di pioppo. Lavorazione dei tronchiPosa...

4. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – i fossi

I fossi come le strade furono numerati, inizialmente erano 350 per uno sviluppo lineare di 648 Km; anch'essi furono oggetto di lavori di manutenzione durante lo "sciopero a rovescio" come le strade, i canali e i ponti. I...

3. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – i canali

Canale del Fucino L'emissario di Claudio era lungo 5630 metri e, considerando i canali collaterali, l'opera raggiungeva i 7 km. A seguito del prosciugamento l’opera idraulica contava una fitta rete di canali per una lunghezza complessiva di 285...

2. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Le strade

- LE STRADE Le strade di Fucino, numerate da 1 a 46 per complessivi 272 km, prima della Riforma erano impraticabili; grazie allo "sciopero a rovescio" furono eseguiti i lavori di manutenzione che le resero percorribili. In seguito...

1. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Introduzione

Strada 30 manifestazione all'Azienda di Torlonia All'inizio Ente di Riforma Maremma - Fucino (1951), nel 1954 i due organismi furono separati e nacque l’Ente per lo Sviluppo del Fucino che ricomprendeva i Piani Palentini, la Valle Roveto e l’Altipiano delle...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com