4b – SCHEDE: i nove Senatori firmatari del maxi emendamento 2.10000

I senatori abruzzesi che hanno presentato il maxi emendamento n. 2.10000

I senatori che hanno presentato il maxi emendamento 2.10000 con le “misure riguardanti i territori abruzzesi colpiti dal sisma del 6 aprile”, inserite nella Legge n. 10 del 26 febbraio 2011,  che ha consentito l’arrivo di 286 milioni di euro a Celano, comune fuori dal cratere.

Per saperne di più leggi:


Fabrizio Di Stefano
Fabrizio Di Stefano

Fabrizio Di Stefano

Farmacista, chietino. Già esponente di Alleanza nazionale, consigliere regionale nel 2000 e nel 2005, eletto senatore in Abruzzo nelle Legislature XVI e XVII con il PDL.

.

.

.

.

.


Giovanni Legnini
Giovanni Legnini

Giovanni Legnini

Avvocato, chietino. Senatore dal 2004. Esponente di spicco del Partito Democratico, è stato sottosegretario nel governo Letta (all’Economia e Finanze) e nel governo Renzi (alla Presidenza del Consiglio dei Ministri / Editoria), sino a quando, nel 2014, non ha assunto la carica di vicepresidente del Consiglio superiore della Magistratura, ruolo che tuttora riveste.

.

.

.

.


Luigi Lusi
Luigi Lusi

Luigi Lusi

Originario degli Abruzzi, romano di adozione. Senatore nelle Legislature XV e XVI, eletto prima in Veneto e poi in Liguria. Tra i massimi storici responsabili della Margherita, è coinvolto nel noto scandalo dell’improprio utilizzo del finanziamento pubblico in capo a quel Partito, arrestato in corso di mandato e poi condannato. Esercita attualmente la professione di avvocato.

.

.

.

.


Franco Marini
Franco Marini

Franco Marini

Sindacalista, di San Pio delle Camere (L’Aquila). Il più longevo dei politici abruzzesi del dopo Gaspari, con sei Legislature al suo attivo tra Camera e Senato (XI-XVI). Eletto sempre in Abruzzo ad eccezione del 1992 (due volte nel collegio uninominale di Montesilvano). Iscritto, nel tempo, ai gruppi: Democratico-cristiano, PPI, Popolari Democratici-L’Ulivo, Margherita, DL-L’Ulivo, L’Ulivo, Partito Democratico. Il suo nome è circolato anche come candidato alla Presidenza della Repubblica.

.

.

.


Alfonso Mascitelli
Alfonso Mascitelli

Alfonso Mascitelli

Senatore nella XVI Legislatura per l’Italia dei Valori. Medico ospedaliero, è attualmente impegnato con l’Agenzia Sanitaria Regionale, della quale è direttore, per l’implementazione del Registro Tumori. E’ stato consigliere regionale nella VIII consiliatura (2005).

.

.

.

.

.


Claudio Micheloni
Claudio Micheloni

Claudio Micheloni

Originario di Campli (Teramo) ma residente in Svizzera. Senatore nella circoscrizione Europa nelle Legislature XV-XVII, con L’Ulivo e poi con il PD.

.

.

.

.

.

.


Andrea Pastore
Andrea Pastore

Andrea Pastore

Notaio, di Pescara. Senatore ininterrottamente nelle Legislature XIII-XVI. Tra i fondatori di Forza Italia in Abruzzo e per molti anni ai suoi vertici regionali. Fu tra i quattro saggi chiamati a riscrivere la Costituzione con Calderoli.

.

.

.

.

.


Filippo Piccone
Filippo Piccone

Filippo Piccone

Imprenditore di Celano (Aq) con interessi in Abruzzo, Basso Lazio, Roma, Emilia Romagna, Puglia. La sua carriera politica ha inizio con la carica di vicesindaco di Celano (L’Aquila) nel biennio 1993-1994 con una lista “eterogenea” di centrosinistra e si spinge sino ad oggi, dove in Parlamento appoggia – essendo stato, parole sue, «tra i promotori del Nuovo Centrodestra» di Alfano – il governo Renzi, dopo aver dato la fiducia al governo Letta. Attualmente è iscritto al gruppo parlamentare “Area Popolare (Ncd-Udc)”. Fu uno dei fondatori di Forza Italia nella provincia di origine. Coordinatore regionale del Popolo della Libertà in Abruzzo dal 2009 al 2013. Ha ricoperto la carica di sindaco di Celano dal 2004 al 2008 (si dimise giacché in predicato di essere candidato alla presidenza della Regione Abruzzo per il centrodestra, ruolo al quale gli fu infine preferito Giovanni Chiodi, poi eletto) e dal 2010 al 2014. Attualmente è vicesindaco di detto centro della piana del Fucino. Consigliere regionale abruzzese nella VI consiliatura per Forza Italia (1995-2000). Senatore della Repubblica nelle Legislature XV (2006-2008) per Forza Italia e XVI (2008-2013) con il PDL. Deputato della Repubblica nella XVII Legislatura, dal 2013, eletto nelle liste abruzzesi del PDL. Dal 2013 – dati di Parlamento.it – denunzia un reddito intorno ai duecentomila euro annui. [per gli articoli su site.it clicca QUI ]

.

.


Paolo Tancredi
Paolo Tancredi

Paolo Tancredi

Teramano, politico figlio d’arte, dirigente di azienda, senatore PDL nella XVI Legislatura nel collegio regionale abruzzese. Deputato eletto nelle file del PDL nella corrente XVII Legislatura. Aderisce anch’egli ad Area Popolare (Ncd-Udc) dal 2013. Fu consigliere regionale nelle consiliature VII e VIII.

.

.

.


Gli articoli dell’inchiesta:

1 – Parte l’inchiesta «La Marsica baciata dal sole»

2 – Fotovoltaico nella Marsica: i dati di partenza

3- Fotovoltaico a Celano: il colpaccio di Piccone

4 – Trovato l’inganno, fatta la legge: Terremoto a L’Aquila e incentivi a Celano

4b – SCHEDE: i nove Senatori firmatari del maxi emendamento 2.10000

4c – 4c – Comma 3-Novies: commento al testo

5 – Celano green energy: spunta l’anonima …e le banche

Sullo stesso argomento:

L’APPELLO DI SITe.it – L’inchiesta che stiamo conducendo è scivolosa e molto complessa, richiede pertanto un impegno notevole ed è necessario l’aiuto di tutti. I nostri lettori possono collaborare in tante maniere: segnalando nuovi elementi o eventuali imprecisioni che saremo ben lieti di correggere, oppure aiutandoci nella diffusione e condivisione dei contenuti. I colleghi della stampa possono – gratuitamente – rilanciare  l’inchiesta o approfondire i dati e le notizie che con essa pubblichiamo: unico vincolo la citazione della fonte e il link all’articolo originario. Agli amministratori pubblici chiediamo qualcosa di più. Incontriamo molte difficoltà nel reperimento della documentazione depositata nei vari Comuni (iter autorizzativi, convenzioni ecc.). Ad essi pertanto rivolgiamo – anche solo per una questione di trasparenza – un appello a rendere disponibile tale documentazione, magari veicolando in “evidenza” la sua pubblicazione sui siti istituzionali dei rispettivi enti locali, dove per legge dovrebbe già essere. I singoli consiglieri comunali, invece, possono aiutarci richiedendo direttamente ai rispettivi comuni tali documenti e rendendoli disponibili. Infine un ultimo punto: il costo di questa inchiesta, come potete immaginare, non è indifferente e quindi chiediamo – ai lettori che vogliono e che possono – di sostenerla economicamente anche solo con contribuzioni minime. Per gli imprenditori è possibile farlo anche attraverso l’acquisto di spazi promozionali sul nostro sito. Questi i nostri contatti: redazione@site.it336.400692

 

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email