100 anni di Bauhaus anche all’Aquila

COMUNICATO STAMPA

In occasione del centenario della fondazione, l’Agenzia Grafica Arkhé propone MOSTRA-TRIBUTO AL BAUHAUS, in programma nella Sala Polifunzionale “Arnaldo Leone” dal 15 settembre al 12 ottobre prossimi, con il Patrocinio dell’Ordine degli Architetti della Provincia dell’Aquila.

Si tratta di una serie di riproduzioni di manifesti, fotografie d’epoca, appunti e documenti di vario genere, prodotti durante gli anni di vita della famosa scuola tedesca.Sulle pareti della sala, completamente svuotata di arredi (fatta eccezione per un armadio-vetrina che accoglierà al suo interno le riproduzioni più piccole insieme a oggettistica di laboratorio) saranno esposti i poster, i documenti e le fotografie, mentre al centro troneggerà la cosiddetta sedia Wassily di Marcel Breuer (ancora ampiamente in produzione), oggetto di arredo emblematico della genialità progettuale del movimento, tale da aver condizionato tutta l’evoluzione del design e dell’architettura dei tempi moderni. Il visitatore potrà leggere sulle schede informative esposte la genesi dell’opera, i materiali che la compongono, le note biografiche dell’autore, in un ampio excursus.Nella sala d’ingresso, in loop, il Triadisches Ballett (balletto triadico) opera coreografica di Oskar Schlemmer, su musiche di Paul Hindemith, realizzata al Festival di Musica da Camera di Donaueschingen il 30 settembre 1922, opera fondamentale del Bauhaus per la danza moderna.

La particolarità di questa riproduzione è che avverrà attraverso lo schermo di un imMac G4 “girasole” (con uno schermo LCD posto in cima a un braccio metallico snodabile, è l’iMac di seconda generazione, ispirato dal girasole ma soprannominato “iLamp” (iLampada): potente, bello da guardare e comodo da usare: uno dei tanti capolavori di design Apple dell’era Ive e progettato alla fine degli anni ’90) anche per rendere omaggio a Steve Jobs, che del design aveva fatto il suo vangelo. (“[…]con la sua implacabile foga, per cui lavorare con lui poteva essere un’esperienza tanto inquietante quanto emozionante, ha dato vita all’azienda più creativa del mondo, nel DNA della quale è stato capace di infondere quel senso del design, quel perfezionismo e quell’inventiva che l’hanno resa, e probabilmente la renderanno per diversi decenni a venire, la realtà imprenditoriale più a suo agio nel punto d’incontro fra arte e tecnologia […] Steve Jobs by Walter IsaacsonSimon&Schuster, New York, 2011).

Il vernissage della mostra ci sarà domenica 15 settembre alle ore 18 in via XX Settembre 19, nella splendida cornice del Palazzo Marinucci. Avremo il piacere di ospitare il Professor Antonello Santarelli, docente di Tecniche e Tecnologie della Grafica all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e l’architetto Giuseppe Cimmino, una delle giovani figure professionali di spicco della città, per raccontarci – ciascuno per la sua materia di competenza – cosa ha rappresentato il Bauhaus nel mondo dell’arte.

Nel corso del vernissage sarà presentato, in forma di catalogo, il libro “IL Bauhaus LA Bauhaus” un dettagliato viaggio dentro la scuola e dentro il movimento, curato nei minimi particolari dall’architetto Marco Bagordo e pubblicato da Arkhé Edizioni. 

Si potranno prenotare visite guidate private e per gli studenti delle scuole e degli istituti superiori della città, in particolare il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti.

Per tutta la durata della mostra e subito dopo, l’Agenzia Grafica Arkhé sarà lieta di ospitare laboratori, workshop e seminari a tema in ogni ambito: dal design all’architettura, dalla tessitura alla danza, dalla falegnameria alla musica. Invitiamo, quindi, chiunque ne abbia competenza e preparazione a proporci dei progetti in tal senso.

Per informazioni: info@arkhe.it

ARKHÈ grafica

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email